Monte Pellegrino

Indirizzo: Via Pietro Bonanno

Riserva naturale dal 1996, il Monte è ricco di graffiti paleolitici ritrovati nelle grotte dell’Addaura e di Niscemi, ospita anche una ricca flora con più di 1000 specie tra cui orchidee, palme nane , lecci, e un’interessante fauna con volpi, ricci, conigli e rapaci primo fra tutti il falco pellegrino da cui il monte prende il nome.
Meta di numerosi pellegrini palermitani e non solo, il Monte ospita il santuario dedicato alla patrona della città Rosalia Sinibaldi, nella grotta in cui mori da eremita nel 1165 e nella quale vennero trovati i suoi resti, e che secondo la tradizione, portati in processione fermarono la peste che imperava in città nel ‘600. Da allora Rosalia venne nominata patrona della città, che la festeggia il 14 ed il 15 luglio col “festino” , mentre, il 4 di settembre si volge “ l’acchianata” ossia il pellegrinaggio al santuario. Ai piedi del Monte Pellegrino il parco della Reale Favorita, la riserva di caccia di Ferdinano III di Borbone, che ospita la “Palazzina Cinese”, una struttura preesistente, restaurata per volontà del sovrano, dall’architetto Marvuglia nel 1799. Nel Monte è presente anche il castello “Utveggio” che domina sulla città . Ai piedi del Monte Mondello, la spiaggia dei palermitani, un delizioso borgo marinaro.