Palazzo Biscari

Indirizzo: Via Museo Biscari, 8 Catania

Palazzo Biscari è una fastosa architettura del XVIII secolo: finestre con intarsi, il nero ammaliante e frutta, cariatidi, putti, cornici e leoni. All’interno, cui si accede attraverso un grande portale da via Museo Biscari, magnifici saloni, marmi policromi e affreschi. Palazzo Biscari sorge fra Via Dusmet e Via Museo Biscari e, con i suoi 160 metri di prospetto, è il più grande e più sontuoso edificio privato di Catania. Venne realizzato per volere della famiglia Paternò Castello Principi di Biscari a partire dalla fine del Seicento e per gran parte del secolo successivo, in seguito al catastrofico terremoto dell'11 gennaio 1693. E' il trionfo non solamente del gusto e dello stile, ma anche delle capacità tecniche degli intagliatori e dei decoratori che si erano formati nel grande cantiere della Catania del XVIII. Il momento di massimo splendore di questa residenza nobiliare avvenne sotto Ignazio V, Principe di Biscari: grande studioso, archeologo e amante delle arti in genere che partecipò attivamente alla realizzazione del progetto di costruzione del Palazzo proponendo suggerimenti e soluzioni ad hoc i. Gli ambienti interni del palazzo costituiscono uno degli esempi più raffinati di arredo e di rara delicatezza, tutta giocata sulla ricerca di un ambiente prezioso, in cui predominano le cromie degli ori e dei verdi. Il luogo più bello del palazzo è il grande "salone delle feste", decorato in stile rococò da Sebastiano Lo Monaco, con paesaggi napoletani, stucchi e affreschi che rappresentano la gloria dei Biscari. Infine particolare importanza riveste il Museo del principe di Biscari che collezionò statue greche e romane, monete, armi e capitelli: molti di questi pezzi sono ora esposti al museo civico Castello Ursino. I discendenti della famiglia Biscari che attualmente abitano il palazzo aprono i saloni dello stesso a manifestazioni culturali e mondane.